Cercare un libro e ritrovarvi dentro gli auguri di Buon Compleanno, con dedica

Tu sei la stella Tu sei la stella che nuota nell’azzurro,sicura di sé, per l’immensità,tu sei il loto che nuota nell’oceano, dovelo bagnano le onde,tu sei la lacrima che nuota nell’occhio,sola, sotto ciglia contratte dal dolore;tu sei la piuma di un usignoloche nuota nell’aria tiepida;tu sei il petalo di rosa che nel calice,offerto da belleContinua a leggere “Cercare un libro e ritrovarvi dentro gli auguri di Buon Compleanno, con dedica”

“Bring me the sunset in a cup” Portami il tramonto in una tazza”

Portami il tramonto in una tazzaconta le anfore del mattinole gocce di rugiada.Dimmi fin dove arriva il mattino –quando dorme colui che tessed’azzurro gli spazi. Scrivimi quante sono le notenell’estasi del nuovo pettirossotra i rami stupefatti – quanti passettifa la tartaruga –Quante coppe di rugiada bevel’ape viziosa. E chi gettò i ponti dell’arcobaleno,chi conduce leContinua a leggere ““Bring me the sunset in a cup” Portami il tramonto in una tazza””

“Il tempo non lenisce”

Dicono che il tempo “lenisce”: il tempo non “lenisce” — un soffrire autentico si rafforza come fanno i nervi, con l’età — il tempo è una prova del dolore non un rimedio se così fosse non c’era malattia” [Emily Dickinson] ********* They say that “Time assuages” Emily Dickinson They say that “Time assuages” Time neverContinua a leggere ““Il tempo non lenisce””

Robert Frost, “La strada non presa”

“Due strade divergevano in un bosco ingiallito,e dispiaciuto di non poterle entrambe percorrererestando un unico viaggiatore, a lungo ho sostatoe ne ho osservata una, giù, più lontano che potevofino a dove curvava nel sottobosco; – poi ho preso l’altra, ché andava altrettanto benee vantava forse migliori ragioni,perché era erbosa e meno calpestata;sebbene, in realtà, l’andirivienile avesse piùContinua a leggere “Robert Frost, “La strada non presa””

“A tutti gli illusi”

“A tutti gli illusi, a quelli che parlano al vento. Ai pazzi per amore, ai visionari, a coloro che darebbero la vita per realizzare un sogno. Ai reietti, ai respinti, agli esclusi. Ai folli veri o presunti. Agli uomini di cuore, a coloro che si ostinano a credere nel sentimento puro. A tutti quelli cheContinua a leggere ““A tutti gli illusi””

23 Aprile “Giornata mondiale del libro”

“Il 23 aprile del 1616 si spensero, in luoghi diversi, tre dei più grandi autori dei secoli XVI e XVII: William Shakespeare, Miguel De Cervantes e il peruviano Garcilaso De La Vega. Per questo motivo, peraltro, questa data è stata scelta dall’UNESCO quale “Giornata mondiale del libro e del diritto d’autore”. Tuttavia bisogna dire cheContinua a leggere “23 Aprile “Giornata mondiale del libro””

“Arrivammo a Venezia in una mattina fredda, nebbiosa, meravigliosa.”

“Lei mi raccontò della sua infanzia in campagna, in una villa grande e fredda, di un padre severo e di una madre assente. (…)Io le parlai della mia infanzia con qualche bugia e qualche verità.Certo, non le raccontai del presente, dei miei pomeriggi di domenica e della solitudine.<<E come stai tu in città?>> mi chiese,Continua a leggere ““Arrivammo a Venezia in una mattina fredda, nebbiosa, meravigliosa.””

“E che temer de’ l’uomo, che tutto schiavo è di fortuna, e certa previdenza ha di nulla?”

(944-945: “Ma quale ragione ha l’uomo di temere il futuro, se tutto ciò che lo riguarda è soggetto al caso, nè egli può prevedere nulla con certezza?”) SOFOCLE, “Edipo Re”

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito