Salvando le briciole

Chitarrina alle vongole, prezzemolo e peperincino fresco non molto piccante ma ricco di Vit. C.Calice di vino bianco fresco, squisito, di quelli non troppo fruttati e fermi, ma gustoso al palato; l’ho bevuto solo in parte, a piccoli sorsi.Davanti a me il mare azzurro, il prato verde, le bianche pietre, il bianco dello chalet, eContinua a leggere “Salvando le briciole”

Bagaglio a mano

Ho dovuto farmi ribrezzo, rimanere atterrita, estranea a me stessa, per l’odio provato per chi dovrei amare.Ho dovuto tagliarmi e ricucirmi, persino perdere pezzi di me, ho dovuto affondare, eclissarmi, negarmi, ho dovuto urlare la mia richiesta disperata di amore, ho dovuto raccogliere briciole di affetto mentre mi laceravano le carni, ho dovuto rinnegare l’amoreContinua a leggere “Bagaglio a mano”

Breve storia Felice 😊

Sono in mare, sono proprio in acqua, tra la riva e i vicini scogli. Galleggio, col cuore più rilassato di questi ultimi anni amari. Sto imparando, finalmente, a guardare il Creato e riempirmi di stupore e meraviglia, e gratitudine pure, a quel Dio che so che c’è e che ha deciso di rendermi Sua creatura,Continua a leggere “Breve storia Felice 😊”

Breve storia triste 🙃

Questa mattina sono riuscita a ritagliarmi un paio d’ore di mare, che faccio in modo che significhino libertà, in particolare oggi che c’è un vento quasi piacevole, e le onde, che se ti tuffi ritorni bambino. Ebbene: godevo di questo cielo azzurro e delle onde che giocano anche loro, evitando le regole della maturità: sarannoContinua a leggere “Breve storia triste 🙃”

Con gli occhi accesi su di te

Tu sei pericolo dei miei occhi, stupore e meraviglia dei miei sensi. Tu sei la corteccia dell’albero, protezione e corazza nei giorni più freddi. Tu sei il muschio, che cresce spontaneamente nelle zone più remote, distanti dall’entroterra urbano e dalle zone costiere; il verde s’accende quando c’è più freschezza, un corso d’acqua dolce nei paraggi,Continua a leggere “Con gli occhi accesi su di te”

Torna a casa (*)

A 45 anni suonati, ho finalmente deciso di lasciarmi ammaliare dalla musica e ho deciso di iniziare, come fossi una quindicenne, da quel vortice di impetuosità dei Måneskìn…. Cammino per la mia città ed il vento soffia forteMi son lasciato tutto indietro e il sole all’orizzonteVedo le case, da lontano, hanno chiuso le porteMa perContinua a leggere “Torna a casa (*)”

<<Transito di velature>>, <<Nottetempo>>, <<Banchi di nebbia>>, << Mare calmo>>, << Venti deboli>> …

❤❤❤ … amo le parole, il linguaggio verbale, la voce, tutte le espressioni linguistiche e l’uso più creativo ed artistico che se ne può fare….

Le persone cambiano

Si dice che il tempo aiuti, serva a maturare, e certamente a cambiare. Cambiare prospettiva, cambiare gusti, cambiare idee, così come si cambiano le unghie, i capelli, la pelle. Tutti cambiano. Solo io non cambio mai. Ho le stesse paure di sempre, Ho gli stessi gusti di sempre, Persino la voce, credo sia sempre laContinua a leggere “Le persone cambiano”

Da viola a Violetta

Quanta forza hanno le parole! Adoro le parole, scritte e lette; adoro il suono che fanno in bocca, adoro quando le si sussurrano, le si urlano, le si pronunciano, a prescindere dal tono della voce dell’oratore; adoro anche il suono che le parole fanno in testa, quando non si ha il coraggio di emetterle, diContinua a leggere “Da viola a Violetta”

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito