“E continuamente Dio mi dà tutto: l’aria che respiro, la luce che rallegra i miei occhi, il mondo e le sue meraviglie, le persone che mi circondano. Dappertutto l’amore di Dio mi viene incontro e desidera comunicarsi a me.”

Aveva ragione quella bambina paffutella di nome Heidi

Tutto questo tempo mi è servito:Per curarmiPer distrarmiPer vedere cose di cui non mi ero mai curata abbastanza: il cielo, le nuvole, gli alberi, il mare, la terra… e molto meno quello che prima mi riempiva gli occhi, le orecchie, la testa: la tv, film e libri.Ho ascoltato gli uccelli. Sono bellissimi, simpatici e meravigliosoContinua a leggere “Aveva ragione quella bambina paffutella di nome Heidi”

Sognando un colibrì

“La leggenda attribuita ai Maya narra che gli dei crearono i vari animali dando loro un compito specifico, quando terminarono di assegnare i ruoli a ciascuno, si accorsero che mancava un messaggero in grado di trasportare pensieri e desideri da un posto all’altro. Essendo terminato il materiale per costruire un altro animale, gli dei si procurarono una pietra di giada scolpendoci una freccia simbolo del viaggio. Soffiarono forte nei due giorni a seguire e la freccia volò tramite il cielo trasformandosi in un uccello multicolore che prese il nome di colibrì. Dotato di piume molto fragili, questo uccello riusciva ad avvicinarsi ai fiori più delicati senza danneggiarli. Per assolvere al compito per cui era nato, iniziò a trasportare pensieri e desideri umani. Questi ultimi tuttavia, ammaliati dalla sua bellezza, vollero catturarlo ma gli dei, contrariati, dissero che chiunque avesse osato catturare un colibrì, sarebbe stato punito con la morte. Per questo si dice che è impossibile prendere un colibrì, troppo agile per l’uomo perché protetto dagli dei. Se vedete un colibrì nelle vicinanze, probabilmente qualcuno vi sta mandando pensieri di amore.”

https://www.eticamente.net/60500/cosa-ci-insegna-il-colibri.html

“Vi ho chiamati amici”

“Nell’antichità, l’amicizia era stimata al di sopra di ogni cosa. Era considerata qualcosa di raro, di cui poteva godere solo l’uomo virtuoso ed educato, in quanto era vista come il più spirituale di ogni tipo di amore.A differenza dell’amore erotico, in cui gli amanti si amano ponendosi l’uno di fronte all’altro, gli amici si tengonoContinua a leggere ““Vi ho chiamati amici””

“Non sia turbato il vostro cuore e non abbia timore.” “Se mi amaste, vi rallegrereste che io vado al Padre” (*)

(* dal Vangelo di S. Giovanni) Per la prima volta, oggi non voglio rattristarmi al pensiero della mancanza di te. Voglio sforzarmi di rallegrarmi oggi, 4 maggio, perchè so che tu sei amata

“Tutti e due, immersi in se stessi, non riconoscono colui che li accompagna sul loro cammino di desolazione.”

“San Luca ci racconta dei due discepoli di Emmaus, in cammino il giorno di Pasqua, lontano da Gerusalemme e dalla comunità degli altri. Essi vogliono lasciare dietro di sé il passato che li lega a Gesù, ma non possono impedirsi di parlare senza sosta del peso che hanno sul cuore: Gesù è stato condannato, èContinua a leggere ““Tutti e due, immersi in se stessi, non riconoscono colui che li accompagna sul loro cammino di desolazione.””

“Il tradimento di Giuda, colmo com’era della perversità del peccato, diventa il mezzo attraverso cui lo Spirito d’amore viene mandato in questo mondo, per salvarlo.”

Tradire con un bacio

Preghiera

O Gesù mio Ti prego Non stancarti mai di vegliare su di noi. Siamo gli stessi che ti derisero, che ti picchiarono, che ti tradirono, fino a crocifiggerti. A volte è difficile fidarsi, soprattutto di Chi dice di amarti, di amarti sopra ogni cosa, più della Sua stessa vita. Continuiamo a preferire Barabba: il malscalzone,Continua a leggere “Preghiera”

Crea il tuo sito web con WordPress.com
Crea il tuo sito